> Cerca la casa più adatta a te.

Prezzo
a
Mq
a
Rif.

In Vendita

In Affitto

Nuova Costruzione

Mutuo / come ottenerlo






Una volta individuata la banca occorre compilare con la massima precisione possibile la domanda di finanziamento strutturata in forma di questionario in tutte le sue parti. 

Dall'esame dei dati sopra elencati la banca è in grado di esprimere un proprio "parere di fattibilità". Uno dei principali elementi utilizzati dalla banca per determinare l'importo del mutuo è il cosiddetto rapporto "rata/reddito", che di solito non supera il 30-35% del reddito netto mensile complessivo dei richiedenti.

Ottenuto il parere di fattibilità sul finanziamento richiesto è necessario inoltrare alla banca tutta la documentazione necessaria per confermare quanto già dichiarato informalmente nella richiesta di mutuo. La documentazione richiesta è la seguente

SCARICA DOCUMENTAZIONE

1 - Documentazione personale degli intestatari e degli eventuali garanti:

  • Fotocopia Documento d’Identità di tutti i richiedenti.
  • Fotocopia Codice Fiscale di tutti i richiedenti.
  • Certificato di Stato di Famiglia.
  • Certificato di Matrimonio (comunione o separazione dei beni), se in separazione con annotazione a margine o Certificato di Stato Libero.
  • Certificato di Residenza Storico di tutti i richiedenti.

2 - Documentazione reddituale degli intestatari e degli eventuali garanti:

Per i lavoratori dipendenti
  • Ultime due buste paga.
  • Attestato di servizio del datore di lavoro.
  • Ultimo modello CUD (101) o modello UNICO (730) del reddito.
  • Estratto conto corrente bancario.
Per i lavoratori autonomi
  • Ultima dichiarazione dei redditi completa di allegati.
  • Bilancio provvisorio anno in corso.
  • Certificato di iscrizione alla C.C.I.A.A. o all’albo professionale.
  • Estratti conto ultimi sei mesi.
  • Certificato attribuzione di Partita Iva.

3 - Documenti relativi all’immobile da acquistare:
  • Preliminare di compravendita (Compromesso).
  • Atto di provenienza dell’immobile da acquistare.
  • Planimetria catastale.
  • Certificato catastale.
  • Fotocopia Documento d' Identità e Codice Fiscale del venditore.

4 - Documenti relativi all’immobile da ristrutturare:
  • Atto di acquisto dell’immobile.
  • Planimetria catastale.
  • Certificato catastale.
  • Preventivo di spesa delle opere da realizzare.

La banca, acquisita la documentazione ed effettuati ulteriori accertamenti come la presa visione della relazione preliminare notarile sul bene in oggetto, nonché la "Perizia", è in grado di deliberare il mutuo. A delibera avvenuta la banca ne dà immediata comunicazione al richiedente fissando poi la data della stipula dell'atto.

Il contratto di mutuo è la fase conclusiva del procedimento iniziato con la sottoscrizione della proposta di acquisto e della promessa di vendita (compromesso).

Il mutuo viene stipulato davanti ad un notaio, presenti la Banca e il richiedente il finanziamento, e va redatto per atto pubblico. Oggetto dell'atto è il trasferimento di una somma di denaro della banca al cliente, con l'assunzione dell'obbligo da parte del cliente di restituire alla banca altrettanto denaro. Di norma, insieme all'atto di mutuo viene costituita l'ipoteca a favore della banca sull’unità immobiliare oggetto del finanziamento. (vedi IPOTECA nel paragrafo 5 - Le garanzie)

L’erogazione della somma mutuata

Al fine di snellire al massimo le procedure e gli oneri contrattuali (atto di quietanza, atto di annotazione, ecc.) si fa ricorso, nello stipulare un contratto di mutuo ipotecario, allo strumento del "contratto unico".

Esso si configura come un mutuo ove l'erogazione dell'intera somma data in prestito ha formalmente luogo contestualmente alla stipula dell'atto; ma la somma viene pure contemporaneamente riversata dal cliente alla banca a titolo di deposito a garanzia dell'iscrizione ipotecaria.

Nei dieci o venti giorni successivi alla avvenuta trascrizione dell'atto, per il consolidamento della ipoteca, la somma viene definitivamente riconsegnata al mutuatario. Per semplificare e agevolare la transazione la banca solo in pochi casi attiva il cosiddetto prefinanziamento cioè rende immediatamente disponibile la somma, sulla quale verranno pagati gli interessi per i giorni trascorsi dall'erogazione al completamento della pratica notarile di ipoteca.